Didattica e aggiornamento

Bisogni Educativi Speciali

Premessa

I Bisogni Educativi Speciali (B.E.S.) si fondano su una visione globale della persona che fa riferimento al modello della classificazione internazionale di funzionamento, disabilità e salute (International Classification of Functioning, disability and health - I.C.F.) come definito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S., 2002).
Si tratta di bisogni particolari, più o meno stabili o transitori, che evidenziano la necessità e l’importanza di percorsi educativo-didattici il più possibile efficaci ed individualizzati che sappiano cogliere in tempo le differenze e le difficoltà di ogni singolo alunno.

L’espressione “Bisogni Educativi Speciali” (B.E.S.) è stata introdotta in Italia a seguito della Direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 "Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Specialie organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“.

Tale Direttiva ne precisa il significato: “L’area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit. In ogni classe ci sono alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni: svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse”.
La Direttiva aiuta a comprendere come una larga fascia di studenti abbia bisogno di una attenzione "speciale", per i più svariati motivi biologici, sociali o ambientali: differenze culturali, linguistiche, svantaggio sociale, disturbi specifici dell'apprendimento e/o disturbi evolutivi ecc.

L’utilizzo dell’acronimo B.E.S. sta quindi ad indicare una vasta area di alunni per i quali il principio della personalizzazione dell’insegnamento, sancito dalla Legge 53/2003, va applicato con particolari accentuazioni in quanto a peculiarità, intensività e durata delle modificazioni.

Le aree individuate per la classificazione dei Bisogni Educativi Speciali sono le seguenti:

→ Area della disabilità e del deficit motorio e cognitivo (L. 104/1992);

→ Area dei disturbi specifici dell'apprendimento (D.S.A.) e dei disturbi evolutivi specifici (L. 170/2010);

→ Area dello svantaggio socio-economico, linguistico e culturale.

 

  • #IO LEGGO PERCHÉ mi commuovo

    (Lorenzo B., alunno della classe 4^C della Scuola primaria "4 novembre")

Contatti

Istituto Comprensivo "Dario Bertolini"

Via Liguria 32, Portogruaro 30026 (VENEZIA)

Telefono +39 0421 273251 oppure +39 0421 273280

E-mail veic859007@istruzione.it

P.e.c. veic859007@pec.istruzione.it

Codice Fiscale 92034960275

Codice Meccanografico VEIC859007

Codice Univoco Ufficio UF2QG9

100 anni di storia

Il 27 settembre 2014 la scuola "Dario Bertolini" (divenuto Istituto Comprensivo nel 2012) ha celebrato il suo primo centenario: un traguardo che conta!

© 2015 Istituto Comprensivo Portogruaro 2 "Dario Bertolini". Tutti i diritti riservati.